mercoledì 20 agosto 2014

L'estate che vorrei potesse non finire mai - preview

Posti nuovi che visitati con lui, e a un'altra età, assumono una luce e contorni diversi, più belli, e luoghi mai visti prima; il mare, quello vero; i profumi, i colori e i sapori che riportano alla memoria le estati di tanti anni fa e fanno subito 'casa'; gli incontri bellissimi, quelli che passano gli anni ma certe cose non cambieranno mai; gli arancini; la spina staccata per davvero; zero trucco; il sole e la pelle abbronzata; le colazioni con granita e briosche: é la mia estate, quella che sa di autentico, di cose belle, quella che vorrei non finisse mai.

venerdì 8 agosto 2014

Pronti, partenza, via...

Ci siamo: è stata dura ma ce l’abbiamo fatta. È quasi tutto pronto (il dilemma dell’ultimo minuto riguarda quel paio di scarpe che mi ero dimenticata di avere ma che, all’improvviso, sembra di vitale importanza...) e già da un paio di giorni (complice la solitudine in ufficio e la sospensione feriale dei termini) ho la testa - spettinata e con un cappello per ripararmi dal sole - altrove. Dove altrove - dal quale, realisticamente parlando, mi separano un altro pomeriggio in ufficio e 1370 km da affrontare nell’unico weekend di bollino nero - sta per il luogo delle mie vacanze da bambina, quel posto con il mare cristallino, con la granita a colazione, con il profumo di gelsomino, con gli arancini, i cannoli e il colore delle bouganville…


Si, insomma: pazienza se il viaggio sarà lungo, alla fine ne varrà senz’altro la pena!

martedì 5 agosto 2014

La settimana più lunga dell'anno

...quella delle rogne dell'ultimo minuto e della lavatrice che, per la gioia di quelli dell'Enel, va ad ogni ora, come se non avessi altro da mettere in valigia se non quello che staziona nel bidone della biancheria. 

venerdì 1 agosto 2014

Hello August (le premesse)

Hello August. E non aggiungo altro che tanto a essere meglio, anche solo meteorologicamente parlando, del tuo predecessore ci vuole poco. E poi sei il mese delle ferie per cui sì, vinci facile. Terrò duro un'altra settimana, sopporterò senza lamentarmi i jeans in attesa dell'appuntamento con la ceretta,  sgombrerò la scrivania da carte e scartoffie e troverò un cappello da portare in vacanza. Poi però agosto, io te lo sto dicendo, tu sarai indimenticabile e mi regalerai solo e soltanto cose bellissime, d'accordo? 

mercoledì 30 luglio 2014

L'estate sta fingendo

E al terzo giorno consecutivo di pioggia non posso fare a meno di domandarmi se quelli che dicono che non può piovere per sempre abbiano mai vissuto al nord.

Ripenso al post di Enrica sulla decisione di comprarsi un paio di stivali da pioggia e mi dico che forse ha fatto bene e che lei è sicuramente più sul pezzo della sottoscritta che ha optato per uno di quei sandali con la suola bianca e le fasce tipo birkenstock (però argento eh).

Mi dico che c’è chi sta peggio di me, cioè quelli che hanno deciso di farsi le vacanze a luglio a Jesolo, Bibione e dintorni e che staranno imprecando in aramaico.

Vedo le punte delle sneakers stonfe d’acqua e rifletto sul tempismo della mia scelta di non dire più parolacce.

Guardo i capelli dritti e perfetti, nonostante l’umidità al 100%, della mia collega e penso che anche se dico un vaffanculo, un soltanto (ma bello forte), verrò perdonata.